Press

Las Vegas-Los Angeles, 500 km di Michele GRAGLIA per Telethon

LAS VEGAS-LOS ANGELES 500 KM PER TELETHON Nuova impresa di Michele GRAGLIA (Sanremo Runners). A documentare l'evento l'attore-regista Simone GANDOLFO.  gandolfo/595874023801552 L'ultramaratoneta ligure, ex modello internazionale, correrà 500 km, 12 maratone consecutive, lungo la via che va da Las Vegas a Los Angeles attraverso il deserto del Mojave per beneficenza, a sostegno della Maratona Telethon su Rai Uno. Partenza il 10 dicembre 2013, con lui l'attore e regista Simone Gandolfo, che realizzerà una produzione video con la sua Macaia Film, l'attrice americana Lauren Arps e l'editore Riccardo Marvaldi. Il fine è quello di raccogliere fondi per Telethon, sostenere la ricerca scientifica. Le donazioni saranno fatte direttamente alla fondazione e sarà possibile seguire LIVE la spedizione e gli esiti dell'impresa sui social, in un esperimento di raccolta fondi inedito.    Qui la pagina ufficiale appena creata su Facebook, che si arricchirà di contenuti:     Qui la pagina ufficiale Telethon, che ci riprenderà:     Qui il canale youtube dell'atleta, che nei prossimi giorni verrà arricchito di immagini e  video:     Qui la campagna #ioesisto :
Continua»
Press

Ultra Milano-Sanremo: 280 km a piedi a marzo 2014

E' ufficiale: il 29-30 marzo 2014 si corre la prima edizione della corsa podistica "ULTRAMILANO-SANREMO - UMS175" nonstop di 280 km (175 miglia). Ricalcando il mitico e storico percorso della corsa ciclistica Milano-Sanremo che ha visto il debutto nel 1907. Presto online su  e sulla pagina facebook Ultramilano-Sanremo regolamento e modalità di iscrizione. Un sogno che diventa realtà, grazie alla collaborazione con Sanremo Runners, Michele Graglia, Riccardo Marvaldi, Luca Ammirati e staff.
Continua»
[sc:Adinfrapost]

Kodiak 50Mile (USA), trionfo di Michele GRAGLIA

Big Bear (San Bernardino, California, USA; settembre 2013. Kodiak 50 Mile Trail Ultra Marathon. Michele GRAGLIA (Sanremo Runners) vince ancora (con… abisso).Big Bear, contea di San Bernardino, South California, cittadina turistica di 5000 mila abitanti e sede d’arrivo della corsa podistica Kodiak 50 Mile Trail Ultra Marathon. Un ambiente ricco di fascino, un tempo abitata dagli indiani Serrano e dagli orsi Grizzly, la cui zona prende il nome. Tra le attrattive il lago Big Bear e le montagne di San Bernardino (San Bernardino National Forest), ambiente ideale d’allenamento di Ryan Hall (1982), corridore che ha rappresentato gli USA alla maratona olimpica di Pechino e primatista nazionale della mezza maratona con il tempo 59:43. L’area è stata anche teatro di celebri film come Daniel Boone (1936), Zanna Gialla (1957), La ballata (1969) e Giochi di guerra (1983). Questa l’atmosfera vissuta dal sanremese Michele GRAGLIA (Sanremo Runners) alla corsa podistica Kodiak 50 Mile Trail Ultra Marathon che nei giorni scorsi l’ha stravinta. STRAVINTA. Un aggettivo “pesante”, ma appropriato. La stampa americana ha titolato “Michele Graglia of Italy slays the men’s 50 mile field”, come dire “L’italiano Michele GRAGLIA ha ucciso sul campo gli avversari della corsa di 50 miglia!”. La corsa è partita dal Holcomb Valley Campground, con il valico di alcune montagne. Questo il racconto del campione matuziano: “Sembra che gli organizzatori abbiano preso gusto a creare eventi sempre più al limite! Sono contento del risultato, specialmente considerando che é la terza ultra negli ultimi 35 giorni (5 settimane): Leadville 160…
Continua»
[sc:Adinfrapost2]

Badwater (Usa), Michele GRAGLIA supporta Dave Krupski

Michele GRAGLIA alla Badwater 2013. Quest'anno non come concorrente, ma come illustre accompagnatore dell'ultrarunners Dave Krupski, un illustre avvocato di Miami, FL. Dal diario di Michele GRAGLIA: "Non sto parlando di una competizione qualsiasi, ma della Badwater! E' ciò che la maggior parte (se non tutti) i corridori ultra sognano per tutta la loro carriera: è la prova di resistenza suprema, 135 miglia (circa 218 km) attraverso Death Valley, dal punto più basso dell'emisfero occidentale - 282 metri sotto il livello del mare - al Mount Whitney - la cima più alta degli USA - dove la temperatura può facilmente superare i 55 gradi Celsius. I 96 concorrenti quest'anno ammessi alla corsa non dovranno solo combattere il caldo disumano, ma dovranno anche valicare una dura serie di catene montuose prima che la strada inizi la rapida salita verso il traguardo. Dopo aver stretto un'amicizia personale, Dave Krupski (vincitore di numerosi ultra trail da 50 e 100 miglia come Labor of Love, Wild Sebastian, The Bartram Forest e Keys Ultra) mi ha invitato a far parte del suo team e non avrei potuto essere più felice e orgoglioso! In soli due giorni tutta la squadra ci siamo riuniti in Furnace Creek e lunedi saremo tutti impegnati a dare tutto il supporto necessario per aiutare Dave a tagliare il traguardo". La partenza della tremenda competizione infatti è in programma lunedì 15 luglio e Dave Krupski (in gara con il pettorale 36) sarà assistito da un personale team composto da Michele GRAGLIA, Alex Krupski,…
Continua»

Alpi Marittime: guida filmata dal Mongioie al Saccarello per l’Alta Via

Spettacolare filmato di 35'17" sui sentieri che interessano le Alpi Marittime, con un appendice anche l'Alta Valle Argentina, l'ambiente naturale dove il prossimo 23 giugno si correrà l'inedito AVATRAIL, nuova corsa podistica di 44 km con base a Molini di Triora (Imperia). La manifestazione di Molini prevede anche una distanza competitiva di 21 km e una passeggiata ecologica aperta a tutti di 8 km. Per tutte le info consultare La guida filmata dal Mongioie al Saccarello vede protagonisti in allenamento Diego DI TOMA e Michele GRAGLIA, due atleti della Sanremo Runners specialisti delle corse trail. Diego Di Toma conta, oltre a quattro partecipazioni con la Nazionale italiana ai Mondiali di 100 km e 24 ore, un titolo italiano assoluto delle 24 ore di corsa, anche posizioni di classifica di assoluto protagonista in gare quali The North Face Lavaredo Ultra Trail di 86,8 km, Gran Trail Valdigne di 87 km, Cervino X-Trail di 43,8 km, Trail di Santa Croce di 37 km e altre. Il più giovane Michele Graglia annovera alcune vittorie: Everglades 50 Mile Ultra Run di 80 km, Wild Sebastian Trail Run di 23,5 km, entrambe in Florida, il Trail dell'Alta Valle Argentina di 23 km a Molini di Triora 2012, protagonista al Grand Raid International Cro-Magnon di 114 km e il secondo posto al Virgil 100 Mile Ultramarathon Trail Race di 160 km a New York. Buona visione. E a tutti anche buone corse in ambienti naturali.
Continua»

Michele GRAGLIA, prestigio alla Virgil Crest 100Mile in USA

Virgil, NY (USA). Un’altra avventura da incorniciare per Michele GRAGLIA. L’atleta tabiese che difende i colori della Sanremo Runners - che vive negli States dove svolge la professione di modello- ha conquistato un prestigioso secondo posto nella Virgil Crest Ultramarathon 100 Mile Trail Race, disputata lo scorso fine settimana nel Hope Lake Park, a Virgil (località dedicata al grande poeta romano Publio Virgilio Marone), a 212 km nord ovest di New York City. Una gara podistica di 100 miglia (161 km) in ambienti naturali, con 28 creste da valicare, per un totale di 6100 metri di dislivello. Un impegno notevole tanto che gli organizzatori hanno imposto il tempo massimo di 36 ore. Alle 6 del mattino si sono presentati 75 (di cui 12 donne) selezionati atleti di diverse nazioni. Dopo poco la partenza si è portato al comando il russo Denis Mikhaylov, seguito proprio dal nostro Michele GRAGLIA. Dopo 40 miglia GRAGLIA era secondo a 6 minuti. Nelle successive 10 miglia GRAGLIA raggiungeva e superava il russo, raggiungendo un vantaggio di 11 miglia al passaggio di 50,2 miglia (dopo 9h36’ di gara). Dopo pochi chilometri il russo raggiungeva l’atleta della Sanremo Runners e i due restavano insieme per circa 25 km. Al passaggio delle 75,3 miglia (dopo 121 km e 15h14’ di gara) il russo tornava in testa, con Michele a 4 minuti, che iniziava ad accusare una leggera crisi. Al miglio 86,5 il ritardo di GRAGLIA era salito a 38 minuti. Nelle ultime 4 miglia l’italiano riusciva a recuperare…
Continua»

Rivista LA CORSA, il personaggio Michele GRAGLIA

Il n. 191 (giugno/luglio 2012) della rivista bimestrale LA CORSA è in distribuzione nelle edicole (o in abbonamento) in questo periodo. Tra i numerosi servizi, distribuiti in 128 pagine, questi gli argomenti – diversi quelli inediti, insoliti e curiosi - che interessano in particolare l’ultramaratona: pagg. 78-80: Mondiale & Europeo 100km. “La danza di Giorgio” La storia senza fine di Calcaterra, il tassista romano, definito “Artista del podismo”, che in Brianza conquista il terzo titolo mondiale della specialità. E trascina la squadra al successo per Nazioni. Tra le donne, la sorpresa arriva da Ferrara e si chiama Maria Zanardi. Il servizio è completato dalle classifiche individuali e per nazioni e i migliori classificati nel mondiale master; pag. 97, rubrica “1000 Gare”: Salomon Trail Tour Italia 2012, il trail “Le Porte di Pietra” di 71 km, con foto. pagg. 116-119: rubrica di ULTRAMARATONA, a cura di Franco Ranciaffi. Si parte con: “50 km di Romagna. Mustat subito oro. Hajjy la rivincita” (Cronaca, episodi, migliori classificati e tre foto); “6 Ore di San Giuseppe. Il trionfo del Sud” (Cronaca e migliori classificati); “6 Ore San Vito di Gaggiano. La corsa nell’oasi rinnovata” (Note e migliori classificati); “6 Ore dei Templari. A Banzi primato di partecipanti” (Note, migliori classifica, una foto); “24 Ore di Torino. Pioggia e tenacia protagonisti” (Cronaca, ampie classifiche e una foto); “L’emulo di Bikila abita a Carignano. Mini storia di Francesco Arone, podista scalzo” (Profilo e foto); “Irlanda. Giorgio Calcaterra stravince” (Esperienza irlandese del tassista romano); “Ungheria. Mondiale 6…
Continua»

Benvenuto a Michele GRAGLIA

Serata di luglio in onore di Michele GRAGLIA quella “consumata” alcune giorni fa nell’accogliente ristorante pizzeria Boscobello in corso Inglesi a Sanremo. Per Michele, che vive a Miami (Florida, USA) per un breve periodo in vacanza dai genitori a Taggia, e per il club Sanremo Runners la vicendevole occasione di conoscersi finalmente di persona. Alla serata hanno partecipato il presidente della Sanremo Runners Marianna VICARI, il modello e campione ultrarunner Michele GRAGLIA, il campione d’Italia delle 24 ore 2010 e atleta della squadra nazionale Diego DI TOMA, l’esperto di corsa in montagna Giampiero Brian FERRI, il maratoneta Francesco Franco SALEMME, la giovane Sabrina COVELLA, la neofita Michela DEMI, la “vecchia” gloria Aziz SOUMMADE, il segretario Franco RANCIAFFI e numerosi altri partecipanti, amici e simpatizzanti tra i quali la modella statunitense Lauren, Giancarlo, Cristina, Francesca e altri. L’incontro è stato vivacizzato dal racconto di reciproci diversi episodi di esperienze sia di vita sia sportiva. Curiosità ha destato la doppia attività proprio di Michele GRAGLIA, quella di modello e quella di ultrarunner. Durante la serata Diego DI TOMA ha mostrato la dotazione di abbigliamento della squadra nazionale Fidal di ultramaratona appena ricevuta, dotazione che utilizzerà ad inizio settembre al Campionato Mondiale & Europeo delle 24 ore di corsa su strada in calendario a Katowice (Polonia).
Continua»

Trail Alta Valle Argentina, vincono DEFINIS e GRAGLIA

TRAIL ALTA VALLE ARGENTINA 2012 - Memorial Fausto Pastorelli Molini di Triora (Imperia), domenica 17 giugno 2012 ()   Vincono Luigia DEFINIS (ATP Torino) e Michele GRAGLIA (Sanremo Runners), modello tabiese che vive a Miami (Florida, USA). Alla torinese Luigia Definis (Atp Torino) e all’italo-americano Michele Graglia (Sanremo Runners) la seconda edizione del Trail Alta Valle Argentina-Memorial Fausto Pastorelli, di 23,5 km (700 metri di dislivello positivo) disputato domenica 17 giugno nello splendido scenario tra Molini di Triora, Corte, Goina e Triora, con la partecipazione di oltre 70 specialisti provenienti da Piemonte, Lombardia, Liguria, ma anche da Grecia, Francia, Canada e Stati Uniti d’America. Il percorso si è snodato tra sentieri, sterrati e sottobosco da Molini di Triora (460m slm), al Santuario Madonna del Ciastreo (692m), Corte (670m), sterrato che accompagna il torrente Capriolo (600m), Vignago (1060m), Goina (1070), Triora (720m) e rientro a Molini di Triora (460m). PERCORSO. Una giornata calda ha accolto gli oltre 100 partecipanti – considerati anche la cinquantina di iscritti alla Passeggiata ecologica del Ciastreo di 7 km – partiti alle 9:30 precise, affrontando un centinaio di metri d’asfalto per l’uscita dal paese, subito i trailer si sono immersi nella fitta vegetazione boschiva percorrendo sentieri paradisiaci. Transito nell’abitato di Corte, dove i corridori hanno attraversato una bella discesa ciottolata tra le case. Dopo un gradevole sentiero in discesa, via in salita verso il punto più alto della gara, Vignago e poi Goina, ai piedi del Monte Saccarello e a due passi dal francese Parco del…
Continua»
[sc:Google_analytics]